Un discorso per i genitori (Ayatullah al-Udhma B.H. al-Najafi)

Un discorso per i genitori

Ayatullah Al-Udhma al-Shaykh Bashir Hussayn al-Najafi
Najaf al-Ashraf – Iraq

Se l’appartenenza etnica ha un effetto sulla persona così come la ha il clima nel modellare i vari colori e temperamenti, anche l’eredità naturale dovrebbe avere un notevole effetto nel formare caratteri buoni o cattivi. Per questo motivo l’Islam ripone una notevole importanza su questo aspetto. Il nobile Profeta Muhammad (S) ha detto: “Scegliete [la vostra compagna] per il vostro seme”. Inoltre il volere dell’Amir al-Mu’minin ‘Ali (as) ad ‘Aqil fu il seguente: “Scegli per me una donna nata dalle elite degli Arabi e di nobile nascita”.

L’Islam valuta l’eredità naturale in maniera molto speciale.

Le seguenti parole sono alcuni consigli per i padri e le madri, i quali lasciano il proprio effetto sulla natura dei loro figli: se riflettete attentamente, scoprirete che i bambini delle persone educate sono differenti da quelli delle persone illetterate. Non è sorprendente vedere una persona con inclinazioni alla purezza proveniente da una famiglia pura e una nobile discendenza. Al contrario un albero maledetto produce frutti di sapore amaro che a volte sono in grado di uccidere.

Partendo da queste premesse è evidente che non è possibile formare una persona con distinti valori umani senza la tutela dei propri genitori o di terzi che ne fanno le veci: non si può ignorare la corretta crescita sotto la tutela dei genitori poiché sono costoro ad avere l’esperienza e la saggezza in aggiunta all’amore, all’umanità e alla compassione da dover essere risposti nei confronti dei propri figli.

Nella maggior parte dei casi – se non in tutti – in cui si assiste alla crescita di un bambino, noteremo che tutto ciò che questi diventa, viene influenzato dall’educazione, dalla crescita e dall’ambiente forniti dai genitori. Ciò ci ricorda una famosa tradizione del nobile Profeta di Allah (S) che disse: “Ogni figlio nasce in uno stato naturale; poi i suoi genitori ne fanno un Cristiano, un Ebreo o uno Zoroastriano”.

Il neonato con il quale la madre parla con parole oneste, piene di amore e misericordia, è diverso da quello con cui parla una madre il cui cuore si è sporcato di molti peccati e disobbedienze.
Il figlio per il quale il padre spende i suoi guadagni ottenuti attraverso il sudore della propria fronte e con il quale il padre instaura un rapporto di gentilezza e compassione, crescendolo con umanità e fermezza, sarà differente da colui che cresce sotto all’ombra di crimini, mangiando e guadagnando illegalmente, e pieno di disobbedienze. Tali figli odono dalle loro famiglie solo parole di libertinaggio, musica deplorevole e immoralità.

Ricordate, o madri Musulmane, che a voi stesse verrà chiesto nel Giorno del Giudizio riguardo alla condotta e al comportamento dei vostri figli: dovete seguire la via della pura Fatimah al-Zahra (as) al fine di avere figli che camminano sulle orme di al-Husayn (as), con il suo coraggio e sacrifico nel difendere i diritti di Dio sulla terra, e siete voi a dover far crescere le vostre figlie in accordo al carattere della pura Zaynab (as), che è un esempio per le donne nell’onore, nella purezza, nella scienza, nella fermezza, nella pazienza e nella resistenza dopo sua madre.

La fontana dell’acqua dell’Islam non può esaurirsi e a tal fine il nobile Profeta (S) ha detto: “Dite:- Non c’è dio all’infuori di Allah-. E avrete successo”.

La comunità che fu iniziata dal nobile Profeta (S) è in grado, come nel passato, di produrre personalità che seguono le orme di Khadijah, Fatimah, Zaynab e altre donne pie le quali sono entrate nella storia dalla sua porta più grande lasciando le loro azioni e la loro purezza in quanto esempio per ogni donna che vuole vincere la vittoria per lei e per i suoi figli.

Padri, come potrete voi ignorare le responsabilità che incombono su di voi nel momento in cui nasce vostro figlio? Quel figlio che avete depositato nel ventre di chi nessun altro che voi stessi avete scelto. Dovete comprendere questa responsabilità. Voi siete il secondo stadio della prima scuola per il vostro figlio. Non crediate di poter venire meno a questa vostra responsabilità.

Ogni cosa che proviene da un figlio durante il corso della sua vita, sia buona o cattiva, è il frutto di una parte delle vostre responsabilità. Siate seguaci del nobile Profeta (S) e dell’Imam ‘Ali Ibn Abi Talib (as) e, di conseguenza, eroi dell’Islam. Queste personalità possiedono delle idee esemplari. Noi dobbiamo seguirle ed essere veri seguaci di al-Husayn (as) nell’umanità, nella dignità, nel prestigio, nella fermezza, nella nobiltà e nel sacrificio per il nostro credo.: lavorate duramente al fine di ottenere il vostro vivere legalmente e costruire una generazione che si sforza per la dottrina, l’onore e la casa.

Queste sono le mie parole ai padri e alle madri. Spero che Allah le renda di beneficio per voi, poiché Egli è Colui che ascolta e Colui che risponde.

Writer : shervin | Comments Off on Un discorso per i genitori (Ayatullah al-Udhma B.H. al-Najafi) Comments | Category : Piccoli Musulmani

Comments are closed.