mubahila1

Il giorno della Mubahila

ghadir01
 Il Profeta (S) scelse un successore?
36693072121960115016
L'evento di Ghadir
lafatillaali
Eid al-Ghadir: festa religiosa o culturale?
336_43143

IL PATTO DI FRATELLANZA

IL PATTO DI FRATELLANZA Il “Patto di Fratellanza” (in arabo: مؤاخاة), che è una delle azioni consigliate (mustahab) nel giorno di Eid al-Ghadir, è un giuramento o patto tra due musulmani che si impegnano ad assistersi ed aiutarsi reciprocamente. Il più celebre Patto di Fratellanza nell’Islam risale a quello stipulato dal Profeta (S) tra i Muhajirun (emigranti [da Mecca]) e gli Ansar (ausiliari [di Medina]), nel corso del quale egli stesso strinse il patto con ‘Ali ibn Abi Talib (as). Il Patto di Fratellanza tra il Profeta (S) e l’Imam ‘Ali (as) è considerato tawatur (narrato da innumerevoli catene di trasmissione che testimoniano ...Continua
wilayat ali ibn abi talib 1

Commento al versetto coranico 67 della sura “La tavola imbandita” (Ayatullah Makarem Shirazi)

Commento al versetto coranico 67 del capitolo “La tavola imbandita” Ayatullah Makarem Shirazi   “O Messaggero, comunica quello che è sceso su di te da parte del tuo Signore. Ché se non lo facessi non assolveresti alla tua missione. Allah ti proteggerà dalla gente. Invero Allah non guida un popolo di miscredenti.” I commentatori e i sapienti sciiti e anche molti commentatori e sapienti sunniti sono concordi sul fatto che questo versetto fu rivelato per volontà divina dopo l’ultimo pellegrinaggio del profeta Muhammad (pace su di lui e sulla sua famiglia). Questo versetto si riferisce alla proclamazione, sempre per volontà ...Continua

Il Profeta (S) e il viaggiatore

Il Profeta (S) e il viaggiatore Un viaggiatore una volta si recò in moschea per vedere il Profeta Muhammad (S). Dopo i saluti, gli venne chiesto da dove provenisse. Il viaggiatore rispose che giungeva da molto lontano ed era venuto soltanto per ricevere risposta ad alcune questioni. Quello che segue è il dialogo tra il viaggiatore e il Profeta (S). Il viaggiatore: Non voglio ricevere l’adhab (punizione divina). Il Profeta: Comportati bene con i genitori. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato come una persona intelligente tra la gente. Il Profeta: Temi Iddio sempre. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato tra i favoriti di Dio. Il Profeta: Recita il Corano ...Continua
mubahila

Il giorno della Mubahila (ordalia)

Il giorno della Mubahila In arabo Mubahila significa letteralmente “maledizione reciproca”, “ordalia” (1). Nella terminologia islamica questa espressione di riferisce all’atto di chiedere a Dio di maledire la parte che mente, vale a dire di allontanarla dalla Sua misericordia (2). L’evento della Mubahila Quando il Profeta (S) scrisse delle lettere ai capi e governanti di differenti paesi, ne indirizzò una anche all’Arcivescovo di Najran nella quale invitava la popolazione di Najran ad accettare l’Islam. I cristiani decisero allora di inviare una delegazione a Medina per parlare con il Profeta (S) e condurre ricerche sull’Islam. La delegazione era composta da un gruppo di più di ...Continua
mappamondo    arabo  - sec. xiii

Al-Qantara

  Nell’immaginario dei popoli europei i rapporti tra mondo islamico e Occidente non richiamano visioni idilliache. Le raffigurazioni di crociate, incursioni piratesche, battaglie di terra e mare sono certamente preponderanti su ogni altra considerazione: Poitiers, Lepanto, Vienna, nomi e date appaiono in articoli e pubblicazioni, divenuti ormai oggetto ed ispirazione di dipinti, opere letterarie, musicali. Questa vasta utilizzazione ha determinato una iconografia eroico-religiosa ricca di echi militari e guerreschi in cui una cristianità minacciata nei suoi possedimenti e nella sua stessa esistenza combatteva navi con la mezzaluna e uomini col turbante. Esempi di tale genere sono facilmente rintracciabili nei ...Continua

Il Profeta (S) e il viaggiatore

Il Profeta (S) e il viaggiatore Un viaggiatore una volta si recò in moschea per vedere il Profeta Muhammad (S). Dopo i saluti, gli venne chiesto da dove provenisse. Il viaggiatore rispose che giungeva da molto lontano ed era venuto soltanto per ricevere risposta ad alcune questioni. Quello che segue è il dialogo tra il viaggiatore e il Profeta (S). Il viaggiatore: Non voglio ricevere l’adhab (punizione divina). Il Profeta: Comportati bene con i genitori. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato come una persona intelligente tra la gente. Il Profeta: Temi Iddio sempre. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato tra i favoriti di Dio. Il Profeta: Recita il Corano ...Continua
Versetto Del Giorno