Ex consigliere sicurezza Israele avverte sul pericolo di scontro diretto con l’Iran

EX CONSIGLIERE SICUREZZA NAZIONALE ISRAELIANA AVVERTE SUL PERICOLO DI UNO SCONTRO DIRETTO CON L’IRAN

L’ex consigliere israeliano per la sicurezza nazionale Eran Etzion ha avvertito il regime sionista “di non entrare direttamente in conflitto con l’Iran” esprimendo preoccupazione per gli attriti tra le due parti in Siria.

Sta accadendo qualcosa di drammatico in Siria: per la prima volta c’è un attrito militare diretto tra Israele e Iran“, ha detto Etzion parlando nel corso di un’intervista con il quotidiano israeliano “Haretz”.

C’è ora una probabilità più alta, mai avuta prima, che la situazione deteriori in una guerra aperta, che potrebbe prendere tutti i tipi di forme“, ha aggiunto.

Un attacco aereo israeliano contro la base aerea T-4 nella provincia di Homs, in Siria, il 9 aprile ha ucciso più di una dozzina di persone, inclusi sette consiglieri militari iraniani. L’Iran ha promesso che avrebbe punito Israele per il micidiale attacco aereo.

[Il primo ministro Benjamin] Netanyahu ha costantemente insistito sul fatto che il nostro obiettivo è rimuovere gli iraniani da tutta la Siria, e tutti gli interessati gli stanno facendo eco. Questo obiettivo non è semplicemente alla nostra portata, e insistervi potrebbe generare una guerra in un contesto molto instabile, che coinvolge iraniani, milizie filo-iraniane e Hezbollah, con la Turchia che si intromette“, ha aggiunto.

Negli ultimi anni, Israele ha frequentemente attaccato obiettivi militari all’interno della Siria nel tentativo di sostenere gruppi terroristici che hanno subito sconfitte per mano delle forze militari nazionali siriane.

Tel Aviv ha anche fornito armi ai terroristi anti-siriani e offerto cure mediche ai terroristi feriti in Siria.

L’Iran ha offerto sostegno militare alla Siria su richiesta del governo di Damasco, consentendo al suo esercito di accelerare le sue vittorie su vari fronti contro i vari gruppi terroristici sostenuti dall’Occidente, da Israele e da diversi governi arabi.

Etzion ha detto che “se una guerra tra Israele e Hezbollah è qualcosa che non abbiamo ancora sperimentato, allora una guerra diretta tra Israele e Iran è qualcosa che non voglio immaginare”.

Alla domanda su chi sia più forte tra Iran e Isaele, Etzion ha detto: “La domanda è come si misura la forza. Esiste un termine chiave chiamato “profondità strategica”, che gli iraniani utilizzavano non molto tempo fa, proprio nel contesto di queste frizioniUn alto dirigente iraniano ha detto che Israele dovrebbe stare attento perché non possiede profondità strategica. Bisogna davvero andare alla base e guardare la geografia, la demografia e la storia. Israele possiede la potenza militare, ma l’Iran ha una geografia enorme, una popolazione di 80 milioni e una storia che risale a migliaia di anni fa. È una civiltà.”

Riferendosi principalmente al periodo 2009-2013, quando l’idea di un assalto israeliano agli impianti nucleari iraniani era in discussione, Etzion si è detto molto preoccupato.

Mi sono occupato molto di questo argomento sia nel Consiglio di sicurezza nazionale che quando ero al ministero degli Esteri“, ha affermato.

Ci sono cose di cui non posso parlare, ma se mia moglie fosse seduta qui ti direbbe quante notti insonni ho passato e non perché lavorassi in ufficio, ma semplicemente per la profonda preoccupazione“.

Altrove nelle sue osservazioni, l’ex consigliere per la sicurezza israeliana ha sottolineato che l’accordo nucleare siglato tra l’Iran e il gruppo P5 +1 nel 2015 “non era male”, adottando una posizione contraria a quella del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu: L’accordo, a mio avviso, come lo è la visione della stragrande maggioranza degli esperti in materia, non è male. Netanyahu l’ha etichettato come un pessimo accordo e ha lanciato una guerra intorno al titolo “Meglio nessun accordo che un pessimo accordo.” Ma il buon accordo, in cui l’Iran abbandona l’intera capacità nucleare e chiude tutte le sue facoltà di studi nucleari, ecc., semplicemente non esiste“.

Writer : shervin | 0 Comments | Category : news

Comments are closed.