I riti di lutto (Ayatullah Makarem Shirazi)

I riti di lutto* Ayatullah Makarem Shirazi Noi crediamo che la questione dell’esecuzione dei riti e delle cerimonie di lutto per i martiri dell’Islam, soprattutto per i Martiri di Karbala, contribuisce a mantenere viva la loro memoria, e ci ricorda i nobili sacrifici che essi hanno compiuto per difendere e preservare l’Islam. È per questo motivo che in alcuni giorni dell’anno, soprattutto nel periodo di °Ashura (prima decade del mese lunare di muharram) – in cui si celebra l’anniversario del martirio dell’imam Ĥusayn Bin Alì (pace su di loro), Signore dei Giovani del Paradiso[1], figlio del Principe dei Credenti, Alì (pace su ...Read more
wilayat ali ibn abi talib 1

Commento al versetto coranico 67 della sura “La tavola imbandita” (Ayatullah Makarem Shirazi)

Commento al versetto coranico 67 del capitolo “La tavola imbandita” Ayatullah Makarem Shirazi   “O Messaggero, comunica quello che è sceso su di te da parte del tuo Signore. Ché se non lo facessi non assolveresti alla tua missione. Allah ti proteggerà dalla gente. Invero Allah non guida un popolo di miscredenti.” I commentatori e i sapienti sciiti e anche molti commentatori e sapienti sunniti sono concordi sul fatto che questo versetto fu rivelato per volontà divina dopo l’ultimo pellegrinaggio del profeta Muhammad (pace su di lui e sulla sua famiglia). Questo versetto si riferisce alla proclamazione, sempre per volontà ...Read more

Il Profeta (S) e il viaggiatore

Il Profeta (S) e il viaggiatore Un viaggiatore una volta si recò in moschea per vedere il Profeta Muhammad (S). Dopo i saluti, gli venne chiesto da dove provenisse. Il viaggiatore rispose che giungeva da molto lontano ed era venuto soltanto per ricevere risposta ad alcune questioni. Quello che segue è il dialogo tra il viaggiatore e il Profeta (S). Il viaggiatore: Non voglio ricevere l’adhab (punizione divina). Il Profeta: Comportati bene con i genitori. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato come una persona intelligente tra la gente. Il Profeta: Temi Iddio sempre. Il viaggiatore: Voglio essere annoverato tra i favoriti di Dio. Il Profeta: Recita il Corano ...Read more
ahlalbait

Biografia dell’Ahl al-Bayt (A)

BIOGRAFIA DELL’AHL AL-BAYT In accordo a moltissime tradizioni, l’Inviato d’Iddio (S) ha detto: “Invero vi lascio due cose preziose dopo di me: il Libro d’Iddio e la mia Ahl al-Bayt”[1]. Ogni musulmano è ben coscio della portata e del valore del sacro Corano, l’ultimo Libro rivelato da Iddio Onnipotente per il beneficio dell’umanità. Ma chi fu realmente la Ahl al-Bayt? La sua importanza viene descritta ancora una volta dall’Inviato d’Iddio (S) attraverso le seguenti parole: “L’esempio della mia Ahl al-Bayt è come l’esempio dell’Arca di Noè: chi vi salì si salvò ma chi l’abbandonò ...Read more
mappamondo    arabo  - sec. xiii

Al-Qantara

  Nell’immaginario dei popoli europei i rapporti tra mondo islamico e Occidente non richiamano visioni idilliache. Le raffigurazioni di crociate, incursioni piratesche, battaglie di terra e mare sono certamente preponderanti su ogni altra considerazione: Poitiers, Lepanto, Vienna, nomi e date appaiono in articoli e pubblicazioni, divenuti ormai oggetto ed ispirazione di dipinti, opere letterarie, musicali. Questa vasta utilizzazione ha determinato una iconografia eroico-religiosa ricca di echi militari e guerreschi in cui una cristianità minacciata nei suoi possedimenti e nella sua stessa esistenza combatteva navi con la mezzaluna e uomini col turbante. Esempi di tale genere sono facilmente rintracciabili nei ...Read more
Verses day