S.Nasrallah sull’Imam Mahdi e la dinastia saudita

S.Nasrallah: L’Imam Mahdi e la dinastia Saudita

Estratto dal discorso tenuto dal Segretario Generale di Hezbollah del Libano, l’Hujjatulislam Seyyed Hasan Nasrallah, in occasione del primo anniversario del martirio del Comandante della Resistenza Islamica Mustafa Badreddin, l’11 maggio scorso.


Vorrei fare riferimento ad una frase pronunciata in un’intervista dal Principe ereditario saudita Mohammad bin Salman e trasmessa alcuni giorni fa. Vorrei esprimere la mia opinione in maniera calma ed obiettiva affinché i suoi “amici” [qui in Libano] non si irritino.

Ha fatto un grande errore. Ne ha commessi anche altri, specialmente sullo Yemen, dei quali però non tratterò. Quando ha parlato dell’Iran – gli iraniani da parte loro hanno già risposto in maniera esaustiva e non vi è altro da aggiungere – ha detto comunque una cosa che non riguarda solo gli iraniani. Quale è il suo problema con l’Iran? In realtà non si è sbagliato ma ha detto quanto pensano i loro “grandi”: la “famiglia reale”, gli eruditi e il regime saudita.

Il loro problema con l’Iran è l’attesa dell’Imam Mahdi! Questo è il loro problema con l’Iran!

Non entrerò nel dettaglio delle loro affermazioni.

Tutti, inclusi gli eruditi sauditi, sanno che l’Imam Mahdi atteso si manifesterà a Mecca. Non a Teheran, né a Baghdad, né a Damasco, né a Beirut. Anche se noi avremmo preferito nel sud del Libano…egli si manifesterà a Mecca.

In primis, non so se questo principe ne sia consapevole o meno, gli eruditi dovrebbero dargli qualche lezione sul suo credo religioso. Vi è consenso (‘ijma) tra i musulmani riguardo l’Imam Mahdi: non è una questione sciita o iraniana. Vi è consenso tra i musulmani su questo punto!

Sul fatto che l’Imam Mahdi verrà alla fine dei tempi e che sarà un discendente del Profeta Muhammad (S) e di Fatima (as). Alcuni musulmani dicono che discenderà da al-Hasan (il secondo Imam) e altri che discenderà da al-Husayn (il terzo Imam). Egli verrà alla fine dei tempi per colmare la terra di equità e giustizia dopo che essa sarà stata colma di ingiustizia e tirannia. Vi è consenso tra tutte le correnti e tendenze islamiche su tutti questi aspetti. Non si tratta di una credenza unicamente sciita.

Ovviamente bisogna evidenziare che alcuni musulmani, specialmente gli sciiti ma anche alcuni grandi sapienti tra i fratelli sunniti, ritengono che il Mahdi promesso sia già nato e che sia il figlio di Hasan al-Askari (l’undicesimo Imam) figlio di Ali al-Hadi (il decimo Imam) figlio di Muhammad al-Jawad (il nono Imam) figlio di Ali al-Ridha (l’ottavo Imam)…fino ad ‘Ali ibn Abi Talib (il primo Imam) e la madre di questo lignaggio sia Fatima al-Zahra, la figlia del Messaggero di Dio (S). Potete trovare questi dati nelle opere sciite e sunnite come “Al-Malahim wal Fitan”, che descrivono cosa accadrà alla fine dei tempi e quando si manifesterà questo uomo chiamato al-Mahdi.

Ci sono dei musulmani che ritengono che egli è già nato e si trova in stato di occultazione, e altri che ritengono che quando Dio decreterà la fine della tirannia, dell’ingiustizia e della corruzione sulla terra e stabilirà un regno divino, il discendente del Profeta nascerà e raggiunti i trenta o quaranta anni si manifesterà, e i musulmani e i diseredati si uniranno a lui insieme al Nobile Gesù (as) – che ritornerà in questo mondo – e il volto della terra cambierà. Non si tratta di una faccenda iraniana: ogni musulmano crede in tutto ciò.

Cosa intendi allora, o principe? Hai dichiarato che il tuo problema non è politico. Siete voi che volete intraprendere una guerra religiosa, siete gli unici che volete una guerra confessionale. Siete voi che volete trasformare un conflitto politico in confessionale quando in realtà non è affatto così. In ogni caso vorrei concludere con due parole.

La prima è per voi tutti, per coloro che credono, come me, che l’Imam Mahdi sia nato il 15 del mese di Shaban, cioè domani (venerdì 12 maggio, ndt). Auguri a tutti i musulmani in occasione dell’anniversario della nascita dell’Imam Mahdi, il signore di questo tempo, che Iddio ne affretti la sua manifestazione.

La seconda e ultima parola è rivolta al principe ereditario saudita: la credenza dei musulmani nell’avvento del Mahdi è una certezza. E’ solo questione di tempo! Egli si manifesterà a Mecca, e l’intera Penisola Arabica gli presterà alleanza. E quando l’Imam Mahdi si manifesterà non rimarrà alcun sovrano ingiusto, né alcun principe dispotico, né alcun tiranno corrotto! Egli, come il Messaggero di Dio Muhammad (S) ha detto: “Colmerà la terra di equità e giustizia come fino ad allora lo era stata di ingiustizia e tirannia.” Questo giorno è imminente! Né tu, né i tuoi avi, né i tuoi discendenti potete cambiare il Decreto Divino! Questo è il Decreto Divino!

.

Traduzione a cura di Islamshia.org © E’ autorizzata la riproduzione citando la fonte

 

 

 

 

 

Writer : shervin | 0 Comments | Category : Attualità, politica e società , Mahdaviyyah , news

Comments are closed.