Il tawatur del hadith di Ghadir Khum

Il nobile Profeta (S) ha detto durante il suo ultimo sermone a Ghadir Khumm:

“Chiunque ha me come mawla, ha ‘Ali come mawla

 

Siddiq Hasan Khan ha scritto un libro riportando 150 isnad (catene) differenti risalenti a questa Tradizione[1]. Nonostante ciò, alcuni scrittori hanno cercato di mettere in dubbio l’autenticità di questo hadith. Rimane comunque un dato di fatto che esso sia un “hadith mutawatir”, la cui affidabilità non può essere messa in discussione viste le sue numerose e differenti catene di trasmissione. ‘Allamah al-Amini, nel primo volume della sua opera “alGhadir”, fornisce ogni dettaglio menzionando 110 famosi Compagni del nobile Profeta (S) che hanno riportato la tradizione. Citiamo di seguito i nomi dei compagni sotto la lettera iniziale “alif[2]:

– Abu Layla al-Ansari

– Abu Zaynab Ibn –‘Awf al-Ansari

– Abu Fadala al-Ansari

– Abu Qudama al-Ansari

– Abu ‘Amra Ibn Amr Ibn Muhassin al-Ansari

– Abu al-Haytham Ibn al-Tayyihan

– Abu Rafi’ al-Qibti

– Abu Dhuwayb Khuwaylid Ibn Khalid al-Hudhali

– Usama Ibn Zayd Ibn Haritha

– ‘Ubayy Ibn Ka’b al-Ansari

– Asma Bint ‘Mays

– Umm Salama

– Umm Hani Bint Abi Talib

– Abu Hamza Anas Ibn Malik

– Abu Bakr Ibn Abi Quhafa

– Abu Huraira

 

Non meno di 84 tabiin [3] hanno riportato questo hadith dai compagni del nobile Profeta (S). Nuovamente proponiamo la lista dei tabi’in sotto alla lettera “alif[4] :

– Abu Rashid al-Hubrani al-Shami

– Abu Salama Ibn ‘Abd al-Rahman Ibn ‘Awf

– Abu Sulayman al-Mu’adhdhin

– Abu Salih al-Samman, Dhakwan al-Madani

– Abu ‘Unfuwana al-Mazini

– Abu ‘Abd al-Rahim al-Kindi

– Abu al-Qasim, Asbagh Ibn Nutaba al-Tamimi

– Abu Layla al-Kindi

– Iyath Ibn Nudhayr

 

Generazioni di tradizionalisti hanno riportato questo hadith nei loro libri. Citiamo di seguito i nomi di alcuni sapienti che lo hanno riportato nel secondo secolo del calendario islamico:

– Abu Muhammad, Amr Ibn Dinar al-Mumahi al-Makki

– Abu Bakr Muhammad Ibn Muslim Ibn ‘Ubaydullah al-Qurashi al-Zuhri

– ‘Abd al-Rahman Ibn Qasim Ibn Muhammad Ibn Abi Bakr al-Taymi al-Madani

– Bakr Ibn Sawada Ibn Thumama, Abu Thumama al-Basri

– ‘Abdullah Ibn Abi Naji, Yasar al-Thaqafi, Abu Yasar al-Makki

– Hafiz Mughira Ibn Muqassim, Abu Hisham al-Dabbi al-Kufi

– Abu ‘Abd al-Rahim Khalid Ibn Zayd al-Jumahi al-Misri

– Hasan Ibn al-Hakam al-Nakha’i al-Kufi

– Yahya Ibn Sa’id Ibn Hayyan al-Taymi al-Kufi

– Hafiz ‘Abd al-Malik Ibn Abi Sulayman al-‘Arzami al-Kufi

– ‘Awf Ibn Abi Jamila al-‘Abdi al-Hajari al-Basri

– ‘Ubaydullah Ibn ‘Umar Ibn hafs Ibn ‘Asim Ibn ‘Umar Ibn al-Khattab al-‘Adawi al-Madani

– Nu’aym Ibn al-Hakim al-Madayini

– Talha Ibn yahya Ibn Talha Ibn ‘Ubaydullah al-Taymi al-Kufi

– Abu Muhammad Kathir Ibn Zayd al-Aslami

– Hafiz Muhammad Ibn Ishaq al-Madani

– Hafiz Mu’ammar Ibn Rashid, Abu ‘Urwa al-Azdi al-Basri

– Hafiz Mis’ar Ibn Kidam Ibn Zahir al-Hilali al-Rawasi al-Kufi

– Abu ‘Isa Hakam Ibn Aban al-Adani

– ‘Abdullah Ibn Shawdhab al-Balkhi al-Basri

– Hafiz Shu’ba Ibn al-Hajjaj, Abu Bistam al-Wasiti

– Hafiz Abu al-A’la, Kamil Ibn al-A’la al-Tamimi al-Kufi

– Hafiz Sufyan Ibn Sa’id al-Thawri, Abil-‘Abdullah al-Kufi

– Hafiz Isra’il  Ibn Yunus Ibn Abi Ishaq al-Sabi’i, Abul-Yusuf al-Kufi

– Ja’far Ibn Zayd al-Kufi al-Ahmar

– Musum Ibn Salim al-Nahdi, Abu Farwa al-Kufi

– Hafiz Hammad Ibn Salama, Abu Salama al-Basri

– Hafiz ‘Abdullah Ibn Lahi’a, Abu ‘Abd al-Rahman al-Misri

– Hafiz Abu ‘Uwana al- Wadda Ibn ‘Abdullah al-Yashkuri al-Wasiti al-Bazzaz

– Qadi Sharik Ibn ‘Abdullah , Abu ‘Abdullah al-Nakha’i al-Kufi

– Hafiz ‘Abdullah  Ibn ‘Ubaydu al-Rahman al-Kufi, Abu ‘Abdi al-Rahman al-Ashja’i

– Nilh Ibn Qays, Abu Rawh al-Huddani al-Basri

– Muttalib Ibn Ziyad Ibn Abi Zuhayr al-Kufi, Abu Talib

– Qadi Hasan Ibn Ibrahim al-‘Anazi, Abu Hashim

– Hafiz Jarir Ibn ‘Abd al-Hamid, Abu ‘Abdullah al-Dabbi al-Kufi al-Razi

– Fadl Ibn Musa, Abu ‘Abdullah al-Marwazi al-Sinani

– Hafiz Muhammad Ibn Ja’far al-Madani al-Basri

– Hafiz Isma’il Ibn ‘Uliyya, Abu Bishr Ibn Ibrahim al-Asadi

– Hafiz Muhammad Ibn Ibrahim, Abu Amr Ibn Abi ‘Adiyy al-Sulami al-Basri

– Hafiz Muhammad Ibn Khazim, Abu Muawiya al-Tamimi al-Darir

– Hafiz Muhammad Ibn Fudayl, Abu ‘Abd al-Rahman al-Kufi

– Hafiz al-Waki Ibn al-Jarra al-Ru’asi al-Kufi

– Hafiz Sufyan Uyayna, Abu Muhammad al-Hilali al-Kufi

– Hafiz ‘Abdullah Ibn Numayr, Abu al-Hisham al-Hamadani al-Kharifi

– Hafiz hanash Ibn al-Harith Ibn Laqit al-Nakha’i al-Kufi

– Abu Muhammad Musa Ibn Ya’qub al-Zama’i al-Madani

– al-A’la Ibn Salim al-‘Attar al-Kufi

– Azraq Ibn ‘Ali Ibn Muslim al-Hanafi, Abu al-Jahm al-Kufi

– Hani Ibn Ayyub al-Hamafi al-Kufi

– Fudayl Ibn Marzuq al-Agharr al-Ru’asi al-Kufi

– Abu Hamza Sa’d Ibn ‘Ubayda al-Sulami al-Kufi

– Musa Ibn Muslim al-Hizami al-Shaybani, Abu ‘Isa al-Kufi al-Tahhan, Musa al-Saghir

– Ya’qub Ibn Ja’far Ibn Abi Kathir al-Ansari al-Madani

– ‘Uthman Ibn Sa’d Ibn Murra al-Qurashi, Abu ‘Abdullah al-Kufi

 

E’ veramente impossibile citare tutti i trasmettitori e tradizionalisti che hanno riportato l’evento di Ghadir Khum. Le catene di trasmissione sono così tante che in realtà non vi sarebbe bisogno neanche di guardare all’autenticità di tutte, visto il loro numero elevato. Comunque citiamo di seguito le conclusioni di alcuni tradizionalisti:

– Hafiz Abu ‘Isa al-Tirmidhi (m. 279 H) dice nel suo “Sahih”: “Questo hadith è buono (hasan) e autentico (sahih)” [5].

– Hafiz Abu Ja’far al-Tahawi (m. 321 H) dice nel “Mushkil al-Athar”: “Questo hadith è sahih in accordo alla sua catena di trasmissione e nessuno ha mai obiettato sull’integrità dei suoi trasmettitori”[6].

– Abu ‘Abdullah al-Hakim al-Nishaburi (d, 405 H) ha riportato questo hadith da catene di trasmissione differenti nel “Mustadrak” affermando che è sahih[7].

– Abu Muhammad Ahmad Ibn Muhammad al-‘Asimi ha detto: “Questo hadith è accettato dalla ummah ed è in conformità ai criteri (di valutazione delle Tradizioni autentiche, n.d.t.)”[8].

 

Inoltre, tra le altre centinaia di sapienti, anche i seguenti tradizionalisti hanno citato questo hadith in quanto sahih:

– Abu ‘Abdullah al-Mahamili al-Baghdadi nel “Amali

– Ibn ‘Abd al-Barr al-Qurtubi nel “Isti’ab

– Ibn al-Maghazili al-Shafi’i nel “Manaqib

– Abu al-Hamid al-Ghazzali nel “Sirr al-‘Alamayn

– Abu al-Faraj Ibn al-Jawzi nel “Manaqib

– Sibt Ibn al-Jawzi nel “Tadhkirat Khawassi al-Umma

– Ibn Abi al-Hadid al-Mu’tazili nel “Sharh Nahj al-Balagha

– Abu ‘Abdullah al-Ganji al-Shafi’i nel “Kifayat al-Talib

– Abu al-Makarim ‘Ala al-Din al-Sinnani nel “’Urwat al-Wuthqa

– Ibn Hajar al-‘Asqalani nel “Tahdhib al-Tahdhib

– Ibn Kathir al-Dimashq nel suo “Tarikh

– Jalal al-Din al-Suyuti

– al-Qastalani nel “Mawahib al-Ladunniyya

– Ibn Hajar al-Makki nel “Sawa’iq al-Muhriqa

– ‘Abd al-Haqq al-Dehlavi nel “Sharh al-Mishkat


[1] Siddiq Hasan Khan, “Minhaj al-Wusul”.
[2] al-Amini, “al-Ghadir”, vol. 1, pp. 14-18.
[3] Studenti dei Compagni del nobile Profeta (S).
[4] al-Amini, “al-Ghadir”, vol. 1, pp. 62-63.
[5] al-Tirmidhi, “Sahih”, vol. 2, p. 298.
[6] al-Tahawi, “Mushkil al-Athar”, vol. 2, p. 308.
[7] al-Hakim, “Mustadrak”, vol. 3, pp. 109-110.
[8] al-Amini, “al-Ghadir”, vol. 1, p. 295.

Writer : shervin | Comments Off on Il tawatur del hadith di Ghadir Khum Comments | Category : Tradizioni

Comments are closed.