Proteste nel mondo islamico contro le profanazioni israeliane alla Moschea al-Aqsa

MANIFESTAZIONI DI CONDANNA CONTRO L’OCCUPAZIONE DI AL-QUDS E LE AGGRESSIONI ISRAELIANE ALLA MOSCHEA DI AL-AQSA

Le aggressioni e profanazioni sioniste contro la Moschea di al-Aqsa e i credenti palestinesi hanno provocato grande ira e rabbia all’interno del mondo islamico.

Migliaia di marocchini sono scesi nelle strade nella capitale Rabat per condannare le aggressioni israeliane alla Moschea di al-Aqsa e la colonizzazione della parte oriente di Gerusalemme (al-Quds) occupata. I manifestanti hanno gridato anche slogan contro qualsiasi normalizzazione delle relazioni con il regime israeliano.

E’ la prima volta dal 1967 che il regime di occupazione israeliano proibisce la diffusione della chiamata islamica alla Preghiera (Adhan) e impedisce ai credenti palestinesi di celebrare la Preghiera del venerdì nella Moschea di al-Aqsa.

Anche in Giordania i cittadini sono scesi nelle strade per protestare contro l’oppressione israeliana, chiedendo la rottura del trattato di pace con il regime sionista.

Writer : shervin | 0 Comments | Category : news

Comments are closed.